Casa Cavanna

La visita termina qui, ma la leggenda continua... 

L'ultima stanza di casa Coppi è dedicata a Biagio Cavanna, l'inseparabile massaggiatore cieco, che ha scoperto e seguito Fausto nella sua ineguagliabile avventura sportiva.
A Novi Ligure, Biagio Cavanna, inventò la prima scuola di ciclismo, raccogliendo ed allenando ragazzi che sono poi diventati grandi campioni.
La stanza riprende quindi il tema della cucina di casa Cavanna dove, seduti al tavolo accanto a Biagio, troviamo Fausto Coppi, Ettore Milano e Sandrino Carrea, i suoi scudieri.
In piedi anche Pierino Zanelli, che da Biagio Cavanna ha appreso i segreti dell'arte del massaggio.
Le statue dei personaggi sono state realizzate, con grande maestria, dalla scuola d'arte coreografica di Elio Sanzogni.

Regione Piemonte